Vai al contenuto della pagina

Campus Sardegna: "Chiusa la seconda fase del progetto"

Si è chiuso il 30 giugno, con un webinar riservato ai soli corsisti il secondo ciclo formativo del Progetto Campus-Sardegna: Cultura del paesaggio e uso consapevole del territorio.
Il webinar, aperto da una relazione del Servizio osservatorio del paesaggio e del territorio - Direzione Generale della pianificazione urbanistica territoriale e della vigilanza edilizia della Regione Sardegna, vede la partecipazione di architetti e studiosi di livello internazionale.
Dopo la prima fase pilota realizzata tra febbraio e luglio 2019, col coinvolgimento di 100 partecipanti, sono stati 8 i percorsi formativi realizzati in questa seconda fase. I moduli di 130 ore, partiti a ottobre 2019 e distribuiti su 3 sedi (Cagliari, Sassari e Oristano), hanno coinvolto circa 200 tecnici tra personale degli Enti Locali, della Regione Sardegna, del MIBAC e liberi professionisti (architetti, ingegneri, agronomi e geologi).
L’attività è caratterizzata dai principi di multidisciplinarità, multimedialità e decentramento territoriale. Il paesaggio è affrontato attraverso le letture e le interpretazioni di più discipline, quali urbanistica, archeologia, storia dell’arte, antropologia, geologia, geopedeologia, fauna, flora e aspetti botanici, sociologia e, ovviamente, norme e regolamenti. Dal punto di vista didattico i percorsi sono un esempio avanzato di attività in presenza e online, con lezioni, esercitazioni, laboratori progettuali, giornate sul campo integrate con webinar, video-lezioni, learning object, video-interviste, studio individuale
La strategia didattica del percorso basata su un mix di attività in presenza e online (lezioni frontali, esercitazioni, laboratori progettuali, giornate sul campo integrate con webinar, video-lezioni, learning object, video-interviste e studio individuale) ha reso possibile la prosecuzione delle attività anche durante la fase di “lock-down” imposta dal Corona Virus, portando a termine il percorso con un solo mese di slittamento, grazie anche al FormezPA a cui è stato affidato il coordinamento e la gestione del progetto.
Una terza fase con un nuovo ciclo di formazione, che includerà anche la realizzazione di convegni e think tank sui paesaggi rurali e i paesaggi turistici, sarà avviata non appena la Regione emanerà le direttive sulla ripresa della formazione in presenza.

Scarica il programma [file.pdf]

  • CONDIVIDI SU: